Tiffany the Dog
Biografia
Comitato Scientifico
Esposizioni
Fotografia
Sculture
Racconti
Rassegna Stampa
Contatta l'autrice

“ Mi porti fuori a fare pipì?” “Non vorrai mica uscire

senza di me?!” “Mica mi lascerai a casa sola  come

un cane?”. Allora mi fermo e penso: “Vuoi vedere

che è il cane che porta fuori me?”A me è capitato

che regalassero un cucciolo maltese. Tale cane tale

padrona? Ebbene sì, mi sento in sintonia con ella,

la Tiffany.  Piccola e candidamente bianca. E’ della

famiglia dei Bichon, il Maltese, ma non viene dall’

isola di Malta. Ho scoperto poi che Giuseppe Verdi

ne aveva uno simile…ma non perché avesse bisogno

di un cane che cantasse le sue opere! Goya ha dipinto

un ritratto della sua amante Maria Teresa Cayetana

de Silva duchessa de Alba con il suo maltesino e un

fiocchetto rosso alla zampina. Virginia Woolf invece

ha scritto una biografia del cane Flush, il cocker

spaniel di Elisabeth Barrett.Era anche il cagnolino

che Shirley McLaine portava in braccio nel film “Irma,

la dolce”. Anch’io ho portato Tiffany sul set del

film “La rivincita di Natale” di Pupi Avati! E in una

bellissima basilica di Roma, S.Maria sopra Minerva,

nella Cappella Carafa o di S. Tommaso d’Aquino, ne

gli Affreschi di Filippo Lippi, un giorno che ero sola

“come un cane”  ho visto la figura di un cagnolino

bianco che mordeva il drappo blu avvolgente  un

angioletto dai capelli biondi come l’oro…



logo-tiffany3
Site Map